La paranza dei bambini trama e cast del film sul libro di Saviano

- Advertisement -

La paranza dei bambini è un film del 2019 tratto dall’omonimo romanzo di Roberto Saviano. Una storia difficile da digerire.

Scopriamo tutto quello che c’è da sapere su La paranza dei bambini, film incentrato su un gruppo di quindicenni che sogna una vita criminale, tra soldi, armi e quella sensazione di assoluto potere e controllo sulle strade di Napoli.

La paranza dei bambini trama e cast

Un gruppo di sei ragazzi di Napoli, tutti quindicenni, ha un solo obiettivo nella vita: diventare dei potenti criminali che non devono chiedere nulla a nessuno. Si tratta di Nicola, Tyson, Biscottino, Lollipop, O’ Russ e Briatò. Giocano con le armi e corrono in motorino per le loro strade, mirando a conquistare il rione Sanità. Sono come fratelli e mirano a riportare la pace, la loro pace, attraverso una vera e propria guerra. Sono pronti a giocarsi tutto e non temono morte o carcere. Vivono costantemente in guerra e la strada scelta li condurrà a una scelta irreversibile: il sacrificio totale dell’amore e dell’amicizia.

Guardando al cast, i protagonisti sono i seguenti: Francesco Di Napoli (Nicola), Artem Tkachuk (Tyson), Alfredo Turitto (Biscottino), Ciro Pellecchia (Lollipop), Ciro Vecchione (O’ Russ) e Mattia Pian Del Balzo (Briatò). Si aggiungono Valentina Vannino (madre di Nicola), Viviana Aprea (Letizia), Pasquale Marotta (Agostino Striano), Renato Carpentieri (Don Vittorio) e Aniello Arena (Lino Sarnataro), tra gli altri.

La paranza dei bambini come finisce

Nicola è un adolescente del Rione Sanità, a Napoli. Trascorre le sue giornate tra amici, fidanzata e lo spazzio per conto di Lino Sarnataro, boss locale. Un uomo odiato dalla gente, date le continue estorsioni ai danni dei commercianti. Un giorno la polizia lo arresta e Nicola decide di colmare il momentaneo vuoto di potere, imponendosi nel Rione Sanità.

Il potere del gruppo di ragazzi inizia a consolidarsi, ottenendo il beneplacito del camorrista Don Vittorio, che fornisce armi alla nuova organizzazione. Tutto però precipita di colpo. Nicola ha ottenuto l’aiuto degli Striano, unici sopravvissuti al maxi arresto nel quartiere. Questi due però continuano a chiedere il pizzo. Ha inizio così uno scontro con loro e le paranze dei Quartieri Spagnoli.

Mentre Nicola è a cena con la fidanzata, il giovanissimo fratello prende una pistola e si reca proprio ai Quartieri Spagnoli, così da provarla. Una persona del posto vive tutto ciò come un diretto affronto e spara al bambino, che muore poco dopo. Nella scena finale vediamo Nicola e la sua paranza in sella ai motorino, pronti a ottenere vendetta. La loro è una vita sacrificata. Il loro è un destino già scritto. Vi è solo sangue ad attenderli.