Elisa Anzaldo chi è la giornalista RAI del TG1

- Advertisement -

Elisa Anzaldo, scopriamo chi è la giornalista tra i volti protagonisti del Tg1 in onda sul primo canale dell’emittente statale.

Tra i volti protagonisti del Tg1, il telegiornale del primo canale della Rai, c’è quello di Elisa Anzaldo. Andiamo quindi a scoprire chi è la giornalista del Tg1.

Chi è Elisa Anzaldo

Elisa Anzaldo nasce a Catania il 14 ottobre del 1996. Dopo aver completato gli studi e il percorso di formazione, la donna nel 1995 diventa giornalista professionista e dopo aver lavorato in alcune emittenti della sua città, entra in Rai dove si costruisce la sua grande carriera. La sua avventura in Rai 1 è molto lunga e vive anche delle fasi controverse. Dal 2006 al 2008 conduce la sezione giornalistica di Unomattina, per poi passare alla conduzione del TG1. Nel 2011 però Elisa vive il suo momento di crisi con la Rai.

La Anzaldo finisce in aperta polemica col direttore del TG1 Augusto Minzolini e per questo motivo lascia il suo lavoro da conduttrice dell’edizione notturna. La scelta di Elisa segue quella della collega e amica Maria Luisa Busi, ciò che veniva contestato al direttore del telegiornale era la violazione dei doveri elementari dell’informazione pubblica quali imparzialità, correttezza ed equilibrio.

La sua storia con la Rai dunque s’interrompe, ma riprende due anni dopo. Dal 2013 Elisa torna al TG1, conducendo prima l’edizione delle ore 17 e poi quella delle 13:30. Dal 2017 la giornalista passa invece a capo del comparto “società” del TG1, mentre dal 2022 torna a pieno regime alla conduzione del telegiornale di Rai 1, prendendosi la briga di condurre l’edizione delle 20, una delle più seguite del programma giornaliero.

Per ciò che concerne la sua vita privata, Elisa Anzaldo ha sposato nel 2003 il magistrato Fabrizio Gandini, conosciuto quando entrambi stavano seguendo il famoso delitto di Cogne per le loro rispettive professioni. Nella sua carriera, Elisa ha vinto anche diversi premi, come il Premio Giuseppe Marrazzo nel 2001 e il Premio Gino Votano nel 2004.