Padre Pio come è morto: le cause della morte e le sue malattie

- Advertisement -

Andiamo a ripercorrere gli ultimi istanti della vita di Padre Pio: come è morto il santo e quali sono state le cause della sua morte.

Francesco Forgione, passato alla storia come Padre Pio, è stato uno dei più importanti esponenti della Chiesa cattolica. Il frate è stato oggetto di venerazione già durante la sua vita e dopo la sua dipartita si è sviluppato un vero e proprio culto intorno a lui. Nato a Pietrelcina, nel beneventano, nel maggio 1987, Padre Pio si è spento il 23 settembre 1968 a San Giovanni Rotondo, provincia di Foggia, il luogo dove sorge la sia Chiesa e dove risposano le sue spoglie. Andiamo dunque a scoprire come è morte il famoso santo.

Come è morto Padre Pio

Durante la sua vita, Padre Pio ha sofferto di diverse malattie. Già da piccolo fu colpito da una grave enterite che lo costrinse a restare a letto a lungo e a dieci anni si beccò la febbre tifoidea. Quando nei primi anni del 1900 inizia il suo percorso nella Chiesa, ai malanni fisici iniziano ad accompagnarsi il sorgere di fenomeni definiti “inspiegabili”. Tante malattie hanno colpito Padre Pio in quegli anni, dalla bronchite asmatica alla gastrite cronica, fino all’ulcera e a un’ernia inguinale. Una costante della precaria salute del frate sono state le ipertermie, ovvero le febbri estremamente alte, che spesso lo coglievano. La morte per Padre Pio è sopraggiunta il 23 settembre del 1968, a San Giovanni Rotondo. Il santo aveva dei problemi respiratori ed era assistito da personale medico, la morte avvenne per una crisi respiratoria, impossibile da risolvere anche con la maschera dell’ossigeno. Il medico lì presente ha provato diverse volte a rianimarlo, ma senza successo. Al funerale in suo onore sono accorse migliaia di persone provenienti da ogni parte d’Italia e la commozione per la sua dipartita è stata significativa in tutto il paese.