Chi è la suora del bacio a Napoli: l’ordine

Luca Incoronato
18/07/2022

Chi è la suora del bacio a Napoli: l’ordine

È ormai divenuta famosa come la suora del bacio a Napoli, ma chi è l’anziana religiosa che ha interrotto due attrici e modelle ai Quartieri Spagnoli?

Uno shooting fotografico a Napoli, come tanti realizzati nelle grandi città d’Italia, d’Europa e del mondo, si è ritrovato al centro di una discussione social divertita, a tratti, e molto accesa al tempo stesso. Lo scatto di alcune foto per una rivista con due attrici di Mare Fuori, Serena de Ferrari e Kyshan Wilson, ha mandato su tutte le furie una suora, che si è sentita in diritto di intervenire, prima sull’obbligo della messa e le responsabilità delle nuove generazioni per lo sviluppo del Covid, e poi intervenendo in concretamente per separare le due modelle in posa. Il bacio saffico l’ha disturbata nel profondo, al punto da interpellare un bel po’ di personalità eccellenti, in ordine: Diavolo, Gesù, Giuseppe, Sant’Anna e Maria.

Suora bacio a Napoli chi è: l’ordine religioso di Santa Maria Francesca?

È un’ottuagenaria, indossava un abito bianco ed è da tempo a Napoli la suora che ha interrotto il bacio saffico a Napoli tra le due attrici di Mare Fuori. I primi indizi sull’identità arrivano da Roberta Mastalìa è una make up stylist impegnata sul set cittadino di questo shooting. Ha raccontato a Fanpage come il primo approccio con la suora sia avvenuto dietro la videocamera: “Ci ha chiesto se fossimo andati a messa. Poi ci ha incolpati del Coronavirus, come generazione. Quando si è resa conto che le modelle si stavano baciando, è corsa a dividerle”.

Non si esclude il fatto che da un momento all’altro qualcuno possa individuare la suora del bacio a Napoli e intervistarla. Difficile pensare come lei possa aver voglia di parlare del fatto, protetta magari dal suo ordine. Ecco, parlando di questo. Di che ordine monastico fa parte la suora? La sua identità è sconosciuta per il momento, ma in molti ragionano sull’abito indossato, ben chiaro nel video. Si pensa alle Carmelitane scalze, così come alle Suore di Santa Patrizia,  alle Suore della Carità e infine alle conosciutissime sorelle del Santuario di Santa Maria Francesca.

La suora che ha interrotto il bacio saffico a Napoli potrebbe essere delle Carmelitane Scalze perché nelle vicinanze a Napoli, in via Santa Maria dei Monti ai Ponti Rossi c’è un loro monastero . Potrebbe però non appartenere a quest’ordine religioso perché non indossava l’abito abituale, lo scapolare.

L’altra ipotesi è che faccia parte della suore di Santa Patrizia ovvero le Crocifisse Adoratrici perché in città c’è una forte devozione per la  Santa perché sono solite girare per i quartieri per opere di benificenza come le sorelle dell’ordine della Carità. Infine, la deduzione più accreditata è che la suora che ha interrotto il bacio saffico a Napoli faccia parte dell’ordine che fa capo al Santuario di Santa Maria Francesca noto per la sua miracolosa sedia della fecondità. Il luogo sacro in questione è proprio ai Quartieri Spagnoli ed è stato protagonista di una scena cult di Mina Settembre.

Suora bacio a Napoli: reazioni web

La reazione del pubblico è stata molto diversa, a seconda dei punti di vista e delle esperienze personali. L’ironia ha avuto la meglio, ma c’è chi ha provato ad andare oltre, con forte rabbia, facendo di lei l’immagine raffigurativa del cattolicesimo in Italia. Detto che il pensiero religioso in Italia abbia una forte e indegna ingerenza sulla politica, in uno Stato laico, attaccare una singola donna di una certa età, in grado di esprimersi a fatica, è avvilente. Si possono usare toni differenti. Guardare e sorridere come fanno le due modelle e attrici, Serena de Ferrari e Kyshan Wilson, commentando sul web magari come Francesca Pascale, fresca sposa di Paola Turci. Lascia trapelare il suo pensiero, lancia una critica, ma in maniera diversa: “Sprazzi di tenerezza di un passato sempre più lontano. Grazie a Dio”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Serena de Ferrari (@serenaltair)


Piuttosto sarebbero da commentare con più forza coloro che chiedono uno shooting in studio privato e al chiuso, in casi del genere, così come chi grida al decoro per un bacio come migliaia vengono scambiati ogni giorno in città, nell’indifferenza generale. Parafrasando, se una rosa conserva il suo profumo pur con un altro nome, sfiorarsi le labbra è un gesto d’amore anche tra esseri umani dello stesso sesso.

Francesca Pascale suora bacio Napoli

Copyright Image: ABContents