Un figlio all’improvviso come finisce: veramente loro i genitori?

Un figlio all’improvviso come finisce: veramente loro i genitori?

La trama del film Un figlio all’improvviso esplode nel finale. Una commedia francese che lascia l’amaro in bocca per un sequel

Chi vuole vedere il film Un figlio all’improvviso non rimarrà di certo deluso, se ha voglia di vedere una commedia divertente. La trama della pellicola francese non è delle più intricate e punta tutto sull’escalation comica fino al gran finale, che fa venire voglia di un sequel che non è ancora stato girato. Sébastien Thiéry ha adattato al cinema la sua commedia “Momo”, che ha trionfato a teatro nel 2015. La commedia è un film grintoso, a tratti inquietante sul tema della maternità e della disabilità. Un figlio all’improvviso non è tratto da una storia vera ma il protagonista per interpretare il ruolo di sordo si è ispirato alla realtà.

Per far vestire al meglio il ruolo di Patrick, Sébastien Thiéry si è ispirato al fratello maggiore, veramente sordo. “Fin da quando ero bambino, ho parlato a gesti, sono bilingue” ha dichiarato il regista alla premiere francese della pellicola. Le premesse per un come finisce da brividi ci sono tutte: i genitori all’improvviso terranno con loro Patrick?

Un figlio all‘improvviso trama e come finisce

Andrè e Laurence sono una coppia di ultra sessantenni annoiati e senza progenie. Lei è nevrotica, lui un borghese mediocre. Una sera, quando i coniugi Prioux tornano a casa dopo la spesa, scoprono con stupore che un certo Patrick si è trasferito da loro. Questo figlio all’improvviso è tornato dai suoi genitori per presentare loro sua moglie. La famiglia Prioux, che non ha mai avuto un figlio, è sbalordita. Soprattutto perché tutto sembra dimostrare che il ragazzo è loro figlio per davvero. Mentre i Prioux cercano di scoprire di più su quest’uomo misterioso, la donna si affeziona a quello che crede essere suo figlio e si lancia in una sfuriata sulla dubbia fedeltà del marito (una storia di adulterio che verrà dimenticata tanto rapidamente quanto è stata ammessa dal colpevole) solo perché lui è stato troppo educato per i suoi gusti con una cameriera. Inoltre Patrick è sordo mentre la moglie è non vedente ed è accompagnata sempre da un pastore tedesco.

Tutte queste dinamiche danno vita a numerosi siparietti con André diffidente e a caccia di prove per scoprire che Patrick sia un furfante, mentre Laurence, che non può avere figli, si lega sempre di più al ragazzo mostrando quel desiderio di maternità sopito nel tempo. Nonostante il legame creato, Un figlio all’improvviso finisce con un colpo di scena. Patrick non è il figlio naturale dei Prioux e racconta la sua storia di bambino cresciuto in un orfanotrofio dall’età di 4 anni. La sua sordità infatti non era accettata dal vero padre che lo picchiava. Nonostante questo Laurence si lega al ragazzo e si scoprirà che il cognome di Patrick è Priout.

Copyright Image: ABContents