Armageddon nucleare significato: la realtà si ispira ai film?

Armageddon nucleare significato: la realtà si ispira ai film?

Biden parla di “armageddon nucleare” in caso di guerra aperta con la Russia: ma cosa significa veramente? Scopriamo se la frase si riferisce all’omonimo film.

“Per la prima volta dai tempi della crisi dei missili a Cuba c’è la minaccia di un Armageddon nucleare” ha detto il Presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden, durante un evento elettorale a New York (tra un mese si vota per il Midterm). Il riferimento è ovviamente alla situazione in Ucraina, con le forze russe che stanno perdendo terreno e il suo omologo Putin che ha minacciato di difendersi usando armi atomiche.

La paura di una guerra nucleare circola da mesi, e secondo diversi analisti il rischio non è da sottovalutare. Ma a molte persone ha colpito il termine usato dal Presidente Biden: “armageddon”. In che lingua è e cosa significa? Per la maggioranza delle persone, infatti, esso rievoca soprattutto il titolo di un famoso film catastrofico degli anni Novanta: ma realtà e finzione hanno qualcosa in comune? Proviamo a spiegare.

Armageddon nucleare o Armageddon il film: il significato della parola detta da Biden

Sgombriamo subito il campo dal primo dubbio: le parole di Biden non sono in nessuno modo un riferimento al film Armageddon, girato da Michael Bay nel 1998. Chiunque abbia visto e si ricordi un po’ la pellicola interpretata da Bruce Willis e Ben Affleck non avrà problemi a rammentare che in essa non si parla di guerra atomica: il problema era un grosso asteroide diretto contro la Terra, che i protagonisti dovevano in qualche modo fermare per scongiurare l’estinzione della vita sul nostro pianeta.

E allora perché Biden ha usato questa strana parola, che non sembra nemmeno appartenere alla lingua inglese? Semplicemente, “armageddon” è un termine che da tempo è andato a indicare, siprattutto nel linguaggio comune e nella cultura statunitensi, la fine del mondo o l’apocalisse.

È una parola di derivazione ebraica, ed è entrata nella cultura statunitense attraverso la Bibbia (non va dimenticato che tra i primi coloni britannici del Nordamerica ci furono tantissime comunità cristiane particolarmente osservanti che fuggivano dalle persecuzioni del Regno Unito). È spesso citato nelle Sacre Scritture, in particolare nell’Antico Testamento, che lo indica come luogo in cui si sono verificate tante battaglie decisive dell’antichità.

Nel Nuovo Testamento, invece, lo si indentifica dove il luogo in cui, alla fine dei tempi, Satana radunerà tutti i re della Terra, per incitarli a muovere guerra contro Dio. Ecco perché, nella cultura cristiana, l’Armageddon è andato a simboleggiare la grande guerra decisiva tra Bene e Male, che deciderà le sorti del mondo. Questo termine e il suo significato sono così divenuti parte della cultura statunitense, anche se spesso – come nel caso delle parole di Biden – più che una battaglia tra Bene e Male indicano un evento destinato a portare alla fine del mondo.

Alcuni studiosi ritengo chenella Bibbia Armageddon non fosse un luogo figurato ma reale, e lo identificano con la regione di Tel Megiddo, in Israele. Il motivo è che l’antico nome ebraico di quest’area era Har Magiddo (il”monte di Magiddo), che si sarebbe poi trasferito, tramite le traduzioni della Bibbia, al greco antico Harmagedon e la latino antico Armagedon. Da qui, in epoca medievale si sarebbe diffusa la forma in latino ecclesiastico Armageddon, arrivata anche in Gran Bretagna e, da qui, alle successive colonie americane.

Copyright Image: ABContents