Romanzo radicale Andrea Bosca è Marco Pannella incredibile cambio fisico

Romanzo radicale Andrea Bosca è Marco Pannella incredibile cambio fisico

Romanzo Radicale è una fiction Rai diretta da Mimmo Calopresti e interpretata da Andrea Bosca, che ripercorre la vita e i traguardi politici di Marco Pannella.

In onda questa sera su Rai 3 in prima serata Romanzo Radicale, la nuova docu-fiction Rai di ambientazione storica, incentrata sulla figura del celebre politico Marco Pannella. La regia è di Mimmo Calopresti, che ha diretto tra gli altri L’abbuffata, Aspromonte e La terra degli ultimi. Nel ruolo del protagonista c’è un irriconoscibile Andrea Bosca, già nel cast Romanzo famigliare e Trafficante di virus.  Per poter risultare credibile nel ruolo di Marco Pannella, il 42enne attore astigiano ha dovuto sostenere una non semplice trasformazione fisica. “Ho perso tra i 13  i 15 chili – ha dichiarato Bosca – Ho poi fatto un lavoro su voce, postura e contesto. Se non capisci contro cosa combatteva, non ne capisci l’importanza”. Scopriamo allora di cosa parla Romanzo Radicale, chi era Marco Pannella, e in cosa fiction e storia reale si differenziano.  Andrea Bosca è nato a Canelli in provincia di Asti e ha studiato recitazione presso il Teatro Stabile di Torino. In carriera ha sempre scelto di interpretare ruoli che lo mettessero a dura prova come quello di Marco Pannella. Una sfida non solo attoriale, ma anche linguistica (recita in tre lingue) e sociologica. In tv Bosca lo hai già visto nella Dama Velata, Made in Italy, i Medici e Makari 2. L’attore ha vinto il Nastro D’argento per il corto a Tutto Tondo di cui è stato anche sceneggiatore e regista.

Romanzo Radicale Marco Pannella: differenze tra realtà e finzione

Marco Pannella è nato a Teramo, in Abruzzo, il 2 maggio 1930, ma ha passato gran parte della sua vita fin da giovane a Roma, prima entrando nelle fila del Partito Liberale Italiano, e poi fondando, nel 1953, il Partito Radicale. Di formazione liberale e progressista, Pannella si è messo in luce nel corso della sua carriera politica per le numerose battaglie per i diritti civili, come quella sul divorzio, sull’aborto e in seno al movimento pacifista. Uno dei suoi tratti distintivi, però, è stato il modo particolarmente insolito ed eclatante di portare avanti queste battaglie, ad esempio attraverso i numerosi scioperi della fame. Non sono state diffuse molte informazioni sulla trama di Romanzo Radicale, e sappiamo unicamente che racconterà la storia di Pannella sotto il più noto profilo politico e pubblico, sia nella sua sfera privata, ad esempio attraverso il rapporto con la compagna Mirella Parachini (interpretata da Irene Casagrande).

La presenza alla regia di Mimmo Calopresti, che è anche un esperto e stimato documentarista, lascia intendere che la fiction sarà molto fedele alla vera storia di Pannella, anche perché alla realizzazione hanno cointribuito le testimonianze dirette di tante persone che hanno conosciuto il discusso politico abruzzese.  La principale “differenza” con i fatti reali riguarderà dunque il protagonista Andrea Bosca, che non è abruzzese ma bensì piemontese, e che come detto poco sopra ha dovuto subire una vera e propria trasformazione fisica a tutto tondo per interpretare questo ruolo. Oltre ad aver perso peso e aver modificato il suo modo di parlare, Bosca ha dovuto sottoporsi a sedute di trucco molto lunghe (dalle 4 alle 7 ore) per poter arrivare ad assomigliare a Pannella nelle varie fasi della sua vita, dalla gioventù negli anni Cinquanta fino agli ultimi anni di vita (è morto nel 2016).