Fabrizio Gifuni chi è Aldo Moro in Esterno Notte

Fabrizio Gifuni chi è Aldo Moro in Esterno Notte

Chi è Fabrizio Gifuni, l’attore che interpreta Aldo Moro in Esterno Notte, la miniserie Rai de 2022 diretta da Marco Bellocchio: scopriamolo insieme.

Il suo è uno dei nomi del momento nel panorama cinematografico e televisivo italiano: Fabrizio Gifuni è il protagonista di Esterno Notte, film di Marco Bellocchio in onda in sei puntate su Rai 1 come miniserie. La pellicola riprende una storia già trattata dal regista bobbiese in Buongiorno, notte (2003), dove però Moro era interpretato da Roberto Herlitzka e la prospettiva narrativa era completamente diversa. Gifuni è un attore molto noto in Italia e di lunga esperienza, e sopratutto aveva già interpretato Aldo Moro nel film di Marco Tullio Giordana Romanzo di una strage (2012), ambientato però nove anni prima rispetto ai fatti di Esterno Notte. Inoltre è apparso di recente nella serie comica di Disney+ Boris 4, interpretando se stesso e sorprendendo il personaggio di Martellone che aveva deciso di ispirarsi a lui per cambiare registro e lasciare la comicità.

Chi è Fabrizio Gifuni, l’attore che fa Aldo Moro in Esterno Notte

Nato a Roma il 16 luglio 1966, Fabrizio Gifuni ha dunque 56 anni, mentre in Esterno Notte interpreta il celebre politico Aldo Moro nel 1978, quando questi aveva in realtà 62 anni. Ma anche lui ha un legame con il mondo politico italiano, sebbene faccia da sempre l’attore: suo padre Gaetano Gifuni, infatti, è stato Segretario generale alla Presidenza della Repubblica sotto Oscar Luigi Scalfaro e Carlo Azeglio Ciampi. Molto noto per il lavoro in teatro, ha esordito al cinema nel 1993 nel film Giovanni Falcone di Giuseppe Ferrara, dedicato al celebre giudice ucciso da Cosa Nostra. Da lì si è affermato come uno dei maggiori interpreti del cinema italiano, arrivando nel 2001 ad avere anche una parte nel thriller Hannibal diretto da Ridley Scott. Tuttavia Fabrizio Gifuni deve la sua fama innanzitutto al film La meglio gioventù di Marco Tullio Giordana (2003). È ricordato per le sue interpretazioni in film tratti da storie vere, come ad esempio la miniserie Rai di Liliana Cavani De Gasperi, l’uomo della speranza (2005), in cui interpretava l’altro grande politico della Dc Alcide De Gasperi. Nel 2011, come detto, ha interpretato per la prima volta Aldo Moro in Romanzo di una strage. Ma una delle sue migliori interpretazioni resta quella ne Il capitale umano di Paolo Virzì (2014), per la quale ha vinto il David di Donatello come miglior attore non protagonista. Per quanto riguarda la sua vita privata, Fabrizio Gifuni è sposato dal 2000 con la collega Sonia Bergamasco, con cui ha spesso condiviso il set e famosa per aver interpretato tra gli altri Il commissario Montalbano e il film campione d’incassi Quo Vado di Checco Zalone. La coppia ha avuto due figlie Valeria e Maria rispettivamente di 18 anni e 16 anni. Proprio la secondogenita vorrebbe continuare la tradizione familiare e fare in futuro l’attrice. Una curiosità sulla coppia arriva dalla stessa moglie di Fabrizio Gifuni che in un’intervista a Chi ha rivelato che il segreto del loro equilibrio di coppia è la parola e l’ascolto.