Ivana Knoll chi è tifosa croata Qatar ex miss star di Instagram

Danilo Budite
13/12/2022

Ivana Knoll chi è tifosa croata Qatar ex miss star di Instagram

Ivana Knoll 30 anni chi è la tifosa della Croazia grande protagonista sugli spalti al Mondiale: la fake news sul suo spogliarello

Ivana Knoll è la tifosa croata che in viene sempre inquadrata con misure da urlo. I grandi protagonisti di questi Mondiali in Qatar non sono solo in campo, ma anche sugli spalti. Mentre Messi, Modric e Mbappé incantano sul rettangolo di gioco, la tifosa croata Ivana Knoll conquista la scena fuori dal campo. Con il suo abbigliamento e le pose provocatorie sta diventano un vero e proprio simbolo di lotta al Qatar, che come ben sappiamo ha delle norme parecchio stringenti per ciò che riguarda l’abbigliamento e l’aspetto delle donne. Così, la bellissima Ivana Knoll con i suoi abiti succinti sta diventando la fotografia del dissenso contro il Qatar e il simbolo della sfida contro un Paese che per questo Mondiale ha imposto tantissimi divieti a cui il mondo occidentale non era abituato.

Ivana Knoll è originaria della Germania, di Francoforte nello specifico, dove è nata da genitori croati, ma all’età di 7 anni insieme alla famiglia si è trasferita in Bosnia e lì è cresciuta, stabilendosi poi a Zagabria dove è diventata un’influencer con moltissimo seguito e si è fatta strada lavorando come modella, vincendo anche molti concorsi di bellezza. Prima del Mondiale, Ivana era famosa in patria, poi la sua notorietà è letteralmente esplosa con i suoi show in Qatar. Ora la modella, 30 anni, vanta un seguito di ben due milioni e mezzo di followers su Instagram, dove è attivissima documentando con cura le sue giornate in Qatar. Ivana Knoll è attiva anche nell’imprenditoria, ha infatti creato la Wearknolldoll, una linea di costumi, sia interi che bikini che maschili, con la fantasia della bandiera croata, i riconoscibilissimi scacchi bianchi e rossi che la stessa Ivana sta sfoggiando durante i Mondiali. Per il futuro, la miss ha ammesso di avere diverse offerte e molti progetti, il suo destino forse sarà in America, per cui ha ottenuto un visto di lavoro e dove si sta iniziando a stabilizzare a Miami.

Non si sa granché della vita di Ivana Knoll prima del Qatar. Come detto, in patria è divenuta una modella e influencer abbastanza famosa, ma gli occhi del mondo si sono posati su di lei in queste settimane. La tifosa croata è stata anche al centro di moltissime polemiche, perché il suo abbigliamento è considerato illegale in Qatar, ma la donna ha parlato della sua scelta in diverse interviste. Con coraggio, la Knoll ha ammesso di pretendere che in Qatar rispettino le tradizioni occidentali, che non vietano assolutamente abiti succinti e spingono alla libertà d’espressione, come in Europa si rispettano le tradizioni del Medio Oriente. Parole che hanno fatto molto rumore, perché come sappiamo bene il Qatar ha imposto molti divieti in questo Mondiale, come quello dell’alcol, ma non ha potuto fare nulla contro la esplosiva Ivana Knoll.

Ivana Knoll spogliarello vittoria Croazia: la verità

La presenza di Ivana Knoll a supporto della Nazionale croata è diventata una ormai un tormentone. Non senza sorprese, la nazionale balcanica è arrivata fino in semifinale, superando il Belgio ai gironi e poi, nella fase finale, il Giappone e soprattutto il Brasile, in entrambi i casi ai rigori. Ora, la Croazia si trova di fronte la sfida all’Argentina e sogna di accedere nuovamente in finale, dove potrebbe ritrovare la Francia come 4 anni fa e provare a ottenere la propria rivincita. Una prospettiva che chiaramente esalta i croati e secondo alcune fonti anche Ivana Knoll, che secondo diverse indiscrezioni si sarebbe detta pronta a spogliarsi in caso di vittoria del Mondiale della Croazia.

Una notizia, però, smentita dalla stessa tifosa, che con una storia su Instagram ha definito “fake news” questa indiscrezione, annunciando che non si spoglierà se la Croazia vincerà il Mondiale. Sarà comunque al fianco della sua Nazionale, come fatto sinora, con la speranza che il suo supporto continui a spingere la Croazia verso nuove vittorie.