In che hotel hanno girato Mamma ho riperso l’aereo: non al Plaza

In che hotel hanno girato Mamma ho riperso l’aereo: non al Plaza

Mamma ho riperso l’aereo è un film del 1992, sequel della celebre pellicola con Macaulay Culkin. L’ambientazione stavolta è a New York, ma non davvero nel Plaza

Dopo il grande successo del primo Mamma ho perso l’aereo (1990), ecco tornare in scena il geniale Kevin McCallister (Macaulay Culkin), ancora una volta abbandonato per errore dai suoi genitori e smarritosi questa volta addirittura a New York per Natale. Mamma ho riperso l’aereo conferma infatti gran parte del cast e della produzione del primo film, come ad esempio il regista Chris Columbus, o anche il ladri Joe Pesci e Daniel Stern. L’ambientazione, come detto, è totalmente diversa e più ampia rispetto al primo film, che era sostanzialmente limitato alle mura domestiche di casa McCallister. Stavolta la famiglia dell’Illinois vorrebbe andare in vacanza a Miami, ma il figlio sbaglia aereo e finisce invece a New York, ritrovandosi a girare per la città e prendendosi una lussuosa camera addirittura nel mitico Hotel Plaza. Inutile dire che le ambientazione reali di questa pellicola non corrispondono del tutto a quelle della finzione scenica, compreso lo storico hotel di Manhattan.

Mamma ho riperso l’aereo dove è stato girato davvero

A New York, infatti, sono state girate solo pochissime scene in esterno di Mamma ho riperso l’aereo, nei luoghi più caratteristici della Grande Mela, che non potevano essere credibilmente ricreati altrove. Questo avviene spesso nei film di Hollywood, dato che New York è una città in cui è molto costoso e spesso anche complicato girare, specialmente se ci sono tante scene da fare. Sono sicuramente newyorkesi, quindi, sono le scene di Central Park, del Queensboro Bridge, del World Trade Center e dell’Hotel Plaza visto dall’esterno. L’interno dell’hotel, invece, è stato girato da tutt’altra parte. Ebbene sì: la bellissima suite di lusso in cui alloggia Kevin in Mamma ho riperso l’aereo non si trova davvero nell’Hotel Plaza di New York, anche se fa ovviamente sempre parte di un altro albergo di altissima fascia. Queste scene sono state infatti realizzate all’interno dell’Hotel Hilton di Chicago, su South Michigan Avenue. Gran parte delle scene del film, come del precedente, sono state realizzate per la verità nella città dell’Illinois, già ambientazione del film precedente, come ad esempio quelle del Duncan’s Toy Chest, girate al Rookery Building per gli esterni e all’Uptown Theatre per gli interni.

Mamma ho riperso l’aereo nel cast Donald Trump

Le scene dell’Hotel Plaza, però, contengono anche una chicca oggi particolarmente sorprendente, per chi vede il film per la prima volta: in una di esse, infatti, il protagonista Kevin incontra addirittura Donald Trump, che più di recente è stato un molto discusso Presidente degli Stati Uniti. All’epoca di Mamma ho riperso l’aereo, Trump aveva 46 anni ed era già uno dei più noti miliardari d’America, soprattutto per i suoi investimenti nel settore immobiliare, che nel 1988 lo avevano portato ad acquistare proprio l’Hotel Plaza (quello vero, ovviamente) per la cifra di 407,5 milioni di dollari. La sua presenza nel film, all’interno del celebre hotel di cui era proprietario, è solo un cameo, ma contibuisce a restituire un po’ di verità all’ambientazione che, come abbiamo visto, si trovava invece a Chicago. Tuttavia, Trump rimase al Plaza poco più del piccolo Kevin McCallister: nel 1995, infatti, l’imprenditore newyorkese cedette l’albergo al gruppo israeliano El Ad Properities per 675 milioni di dollari.