Leila Kaouissi è stata trovata: la verità dietro la fuga

Danilo Budite
11/01/2023

Leila Kaouissi è stata trovata: la verità dietro la fuga

La verità dietro la storia di Leila Kaouissi: la tiktoker è stata trovata dopo la fuga di casa, era scappata per via dei suoi problemi

Sembra essersi risolta, per fortuna in tempi molto brevi, la vicenda che ha riguardato la celebre tiktoker Leila Kaouissi, famosa per raccontare sul social la sua vita alle prese col disturbo alimentare di cui soffre, che le causa anoressia, bulimia e depressione. Nelle ultime 24 ore Leila ha allarmato la sua famiglia e tutti i suoi fan, perché nella giornata di lunedì 9 gennaio 2023 la tiktoker sarebbe fuggita di casa. A dare la notizia della fuga è stata sua madre, la stessa che poi ha annunciato di aver ritrovato Leila e ha spiegato il motivo della sua fuga. Secondo il racconto di sua madre, Leila Kaouissi sarebbe dovuta tornare nel reparto di Psichiatria e questo l’ha portata a fuggire. La madre si è preoccupata moltissimo, perché prima di fuggire Leila le aveva detto di stare male e la famiglia si è allarmata al punto che il papà di Leila nella serata di ieri si è recato dalla polizia per denunciare la scomparsa della figlia. La tiktoker, stando sempre ai racconti della madre, sarebbe stata ricoverata prima di Natale e ora, dopo la fine delle feste, sarebbe dovuta tornare in ospedale. L’emergenza pare che sia rientrata: la famiglia di Leila Kaouissi l’ha ritrovata, ma non è noto dove si sia rifugiata la tiktoker e soprattutto quali siano le sue condizioni adesso. La cosa importanza, senza dubbio, è che la ragazza sia stata trovata sana e salva. Adesso tutti i fan aspettano rassicurazioni sulle condizioni di Leila, che con la fuga ha davvero fatto spaventare moltissime persone.

Leila Kaouissi prima dell’anoressia

Leila Kaouissi ha 18 anni e, come detto, racconta da ben sei anni la sua vita segnata dal disturbo alimentare e da tutte le problematiche connesse. Ciò vuol dire che Leila aveva appena 12 anni quando ha dovuto iniziare a fare i conti con i demoni dell’anoressia, della bulimia e della depressione. Una battaglia che Leila Kaouissi ha portato su TikTok, spesso insieme ai suoi genitori, protagonisti di suoi molti video e a controllo della figlia 24 ore su 24. Questa presenza della giovane milanese su TikTok ha sollevato ben più di una polemica. Secondo molti, non è sano che una ragazza così giovane si esponga così tanto soprattutto su un tema molto delicato come il disturbo alimentare che la affligge. Tuttavia, la madre di Leila ha difeso a spada tratta la figlia e anche il suo ruolo genitoriale, anche questo pesantemente attaccato. La donna ha raccontato che anche prima della malattia la figlia è sempre stata una grande amante del mondo dei social e raccontare le sue esperienze su TikTok è un modo per riuscire a convivere con ciò che deve passare. Nessun secondo fine, nessuna fama di notorietà, ma solo il tentativo di avere una vita normale. Detto ciò, della vita di Leila Kaouissi prima dell’anoressia non si sa granché, anche perché era molto piccola, ma sicuramente ora la sua quotidianità è sotto gli occhi di tutti.