Chi veste Anna Oxa a Sanremo 2023: marca e prezzi

Chi veste Anna Oxa a Sanremo 2023: marca e prezzi

Chi veste Anna Oxa nel Festival di Sanremo 2023? La cantante è pronta nuovamente a stupire tutti, proprio come ha già fatto in passato

Non ci si può non chiedere, dato i suoi look iconici, chi veste Anna Oxa a Sanremo 2023. L’artista è una vera e propria veterana della moda al Festival ed è presente per la quindicesima volta: due le vittorie sul palco dell’Ariston per la cantante che conosce ogni anfratto del teatro ligure. Nell’edizione del 2023 ci torna con il brano Sali (Canto dell’Anima). Anna Oxa, però, è sempre stata una vera e propria icona di stile e grande curiosità c’è anche e – forse – soprattutto attorno all’outfit che ha scelto per Sanremo 2023. Sempre pronta a sorprendere, sappiamo che la cantante veste capi di Dolce&Gabbana, tra gli stilisti italiani più famosi al mondo. Non ha uno stilista personale, quindi ha scelto da sola i capi da indossare, sempre tenendo fede alla sua aura di imprevedibilità; d’altronde ha sempre osato, finanche scandalizzato nei suoi anni al Festival. La scelta di Dolce e Gabbana quest’anno sul palco dell’Ariston è stata particolarmente gettonata quest’anno da parte degli artisti, la voce di Un’emozione da poco non sarà la sola a sfoggiare abiti firmati dal duo che ha fatto la storia della moda. Come lei infatti anche Paola e Chiara e la giovane Shari vestono Dolce e Gabbana, ovviamente data l’alta qualità del brand non si corre il rischio di doppioni visto che gli abiti sono scelti appositamente per gli artisti e sono capi unici in molti casi. Per quanto riguarda invece il prezzo degli outfit di Anna Oxa a Sanremo 2023 anche in questo caso è impossibile quantificare le cifre soprattutto perché si tratta di capi esclusivi, haute coutere che difficilmente si possono trovare sullo shop online. Si può arrivare per capi così esclusivi fino a 10 mila euro e oltre.

Anna Oxa i look dei Festival

Sempre fuori dagli schemi Anna Oxa, che nel 1978 salì sul palco con “Un’emozione da poco”, brano che ottenne un successo davvero clamoroso, all’epoca aveva appena 16 anni e sorprese per il suo look, vagamente ispirato a David Bowie. Capelli molto corti e scuri, completo con taglio maschile, decisamente punk e firmato Ivan Cattaneo. Abbandonata la fase “punk” e maschile, negli anni Ottanta mostrò il lato più sensuale. La Oxa saliva sul palco del Teatro Ariston con minidress laminati, ma anche abiti fascianti e tutine molto aderenti, che lasciarono di stucco il pubblico, quasi indignato per una scelta così nude look per l’epoca. E poi l’abito, indimenticabile, con le fasce incrociate sul seno e l’ombelico scoperto, per una sensualità fin lì sconosciuta all’Ariston a cui si è ispirata volutamente Andrea Delogu nella sua seconda serata del PrimaFestival. Femme fatale, insomma, sul finire del decennio , fino all’abito d’oro firmato da Gianni Versace in occasione dell’edizione del 1994, che la vide protagonista come co-conduttrice. Super trasgressiva nel 1999, quando con un look Gucci lasciò tutti di stucco, tanto che in molti chiesero addirittura la squalifica. Jeans a vita bassa e perizoma a vista che sorprese non poco ma nonostante tutto riuscì a conquistare una meritatissima vittoria. Nella sua ultima apparizione, nel 2011, si mostrò con lunghi capelli scuri ma soprattutto colori accesi e trasparenze.

Copyright Image: ABContents