Mare Fuori 3 chi muore ufficialmente nel finale: Edoardo, Pino o Carmine

Luca Incoronato
13/02/2023

Mare Fuori 3 chi muore ufficialmente nel finale: Edoardo, Pino o Carmine

Un colpo di pistola viene sparato nel finale di Mare Fuori 3: chi muore nell’ultima puntata della terza stagione della fiction Rai

Chi muore nell’ultima puntata di Mare Fuori 3, dal titolo La scelta, dodicesima di questa terza stagione dell’acclamata fiction Rai, che ha trovato spazio anche nella finale di Sanremo 2023. Una storia drammatica che vede tutti i nodi venire al pettine, come nel caso di Edoardo, l’erede di Ciro che sembra destinato a prendersi Napoli, pur non portando il cognome Ricci. Qualcosa che si ritroverà a pagare in maniera molto amara. Lo abbiamo visto aggredire l’amico di Teresa e rischiare il trasferimento a Poggioreale, per essere processato come un adulto, dati i comportamenti reiterati. La sua sete di vendetta nei confronti di Mimmo non si è mai placata, arrivando a minacciare Pino: la sua famiglia avrebbe pagato se ‘O Cherubino non fosse morto. Le cose però cambiano e Don Salvatore ordina che ogni punizione venga sospesa, compresa quella ai danni di Mimmo. Spazio anche per uno spiraglio d’amore nella vita del giovane, che non riesce a smettere di pensare a Teresa, anche se sta per sposare Carmela. Le cose però cambiano rapidamente all’interno dell’IPM, con Edoardo costretto a nascondersi dagli uomini di Don Salvatore, trovando riparo a casa di Liz per salvarsi. L’agente ha un debole per lui, un po’ come una madre, mettendo a rischio il proprio lavoro pur di proteggerlo. Carmela è preoccupata perché del suo futuro sposo non si hanno più notizie, e fa bene dal momento che la parabola di Edoardo termina in ospedale, dove viene ricoverato in gravissime condizioni. Carmela sospetta di Don Salvatore ma non ne ha le prove, mentre in ospedale si presenta Teresa che, con coraggio, offre il suo sangue per provare a salvare il ragazzo in fin di vita. L’operazione subita non ha dato i risultati sperati e i medici non hanno alternativa che attendere, visto che un nuovo intervento lo ucciderebbe di sicuro. Una situazione così estrema da portare Carmela a gridare contro Teresa tutto l’odio che prova nei confronti della giovane, che però riconosce in lei la sua stessa sofferenza, e così la stringe in un abbraccio.

In ospedale arriva anche Don Salvatore, accompagnato da Rosa Ricci, che finge preoccupazione per Edoardo, ancora in coma. Carmela lo accusa, ritrovandosi contro anche l’amica, che lo accusa di ingratitudine. Un incontro breve e durissimo, che mette un dubbio nella mente di Rosa. La ragazza è per un breve periodo nuovamente a casa ma non riesce a nascondere i propri sentimenti. È fredda nei confronti del padre e, quando gli dice di voler uscire per un po’, lui la segue e scopre ciò che sospettava, ovvero che è innamorata di Carmine. I due si incontrano in segreto e Don Salvatore lo minaccia con una pistola, obbligando Rosa a scegliere tra la famiglia e l’amore. Quando suo padre però si rende conto del fatto che la giovane stia realmente pensando al da farsi, considerando l’ipotesi di uccidere lui e non Carmine, si avvicina per prendere l’arma. A quel punto Rosa gliela punta al petto. A fermare la sua mano è proprio il suo amore, che le dice che lei non è così, non è come loro nonostante glielo abbiano fatto credere per tutti questi anni. Lei piange e, dopo avergli detto di amarlo, in lacrime si punta la pistola contro per suicidarsi. Sia Carmine che Don Salvatore provano a fermarla e un colpo accidentale viene sparato. Non viene però mostrato chi dei tre sia stato colpito e, forse, sia morto. Lo scopriremo in Mare Fuori 4, così come il destino di Edoardo, che negli ultimi secondi della puntata finale apre gli occhi, svegliandosi dal coma. Dunque chi è morto non è Edoardo né Pino, riguardo Carmine non si sa.

Mare Fuori 3 chi muore nei primi episodi

Sono tre i personaggi morti nelle prime sei puntate di Mare Fuori 3 e il primo è Salvo, nel terzo episodio dal titolo Doppia vendetta. Il cugino di Edoardo perde la vita in seguito a una rapina finita male. Dopo aver visto un uomo elegante con un bell’orologio al polso, prova ad aggredirlo e riesce a derubarlo. Andando via, però, dà le spalle alla vittima, che estrae una pistola e gli spara alla schiena. Addio anche a Gaetano, che aveva lasciato l’IPM per una messa in prova e nel quarto episodio, dal titolo L’amore che salva, va da Mimmo e gli punta contro la pistola. Anche l’altro però è armato e nello scontro a fuoco il più veloce è Mimmo, che colpisce al petto Tano, le cui ultime parole sono: “Devi dire a mio padre che suo figlio non è un assassino”. Il ragazzo, infatti, non aveva caricato la pistola. La morte più drammatica è probabilmente quella di Viola, morta nel sesto episodio dal titolo L’età dell’innocenza. La giovane prende Futura, la figlia di Carmine, e si arrampica fino ad arrivare al tetto di uno dei palazzi dell’IPM. È pronta a lanciare la piccola ma Paola prova a farla ragionare, dicendole come ci sia altro oltre alla vendetta. Le urla dei ragazzi di sotto paiono risvegliare Viola, con Rosa che con un balzo porta in salvo Futura. Non sembra esserci alternativa alla morte nel vuoto per la ragazza, ma Paola la afferra e stringe forte. Non vi è però lieto fine e la giovane, che avrebbe voluto una madre come lei, bacia Paola sulle labbra e si getta nel vuoto, uccidendosi.

Copyright Image: ABContents