Skip to main content

Adele Baroffio è il grande amore di Goffredo Mameli, la vera storia dell’infermiera sposata che gli rubò il cuore

Sebbene non sia famosa tanto quanto Anita Garibaldi, anche Adele Baroffio è stata una figura importante della storia risorgimentale italiana. È stata infatti l’ultimo amore di Goffredo Mameli, una figura un po’ bistrattata se vogliamo sui libri di storia e che la Rai ha voluto omaggiare con successo in una fiction in onda sulla rete ammiraglia. La storia d’amore tra Adele e Goffredo viene rievocata nel corso delle puntate sul ragazzo che sognò l’Italia puntando l’accento su una passione travolgente tra i due giovani che sfidano le convenzioni dell’epoca, seppur il finale sarà tragico. Quella con Adele Baroffio è solo una delle due grandi storie d’amore che attraversano gli episodi della serie diretta da Luca Lucini e Ago Panini. La prima, quella con la marchesina Geronima Ferretti, non ebbe un esito molto positivo, e su di essa si sa in realtà molto poco. Non è molto differente, purtroppo, la questione relativa al rapporto tra Mameli e la sua seconda amante, con cui ha trascorso l’ultimo periodo della sua vita. Nella fiction Rai, dove ha il volto dell’attrice Chiara Celotto, viene presentata come una donna di solidi ideale politici, ma com’era nella realtà Adele Baroffio? Le fonti storiche raccontano di una infermiera volontaria che si occupava di un ospedale militare a San Gallicano, nella zona sud di Roma, ai tempi della Repubblica Romana. Originaria di Venezia, Adele Baroffio era giunta a Roma come sposa di un diplomatico veneziano inviato alla Corte papale. Non è noto come Mameli e Adele Baroffio si conobbero, ma alcune biografie del poeta raccontano di come Giuseppe Mazzini lo rimproverasse all’epoca proprio per questa relazione.

Mazzini disapprovava una relazione con una donna sposata, ma temeva anche che l’amore distraesse Mameli dalla causa rivoluzionaria, mentre il giovane sosteneva che quella relazione fosse per lui un raggio di gioia. Adele Baroffio è descritta come una giovane donna bionda e molto bella, rimasta in città mentre probabilmente il marito era dovuto tornare a Venezia.

Potrebbe interessarti anche: Mameli Barbara Venturato che ruolo faceva ne Il Paradiso delle Signore

Adele Baroffio l’ “Anita” dimenticata

Mameli cast
Image Photo Agency

Mameli la cita anche in una lettera alla madre, in cui le chiede di indirizzare lettere e richieste a casa della giovane donna. È possibile che, vista la sua attività d’infermiera, Adele Baroffio abbia assistito agli ultimi giorni di vita di Mameli, dopo la ferita rimediata in battaglia, ma sua questo dettaglio non si hanno informazioni precise. Così come non ci è dato sapere cosa ne fu di lei dopo la caduta della Repubblica Romana, anche se è probabile che fece ritorno a Venezia dal marito. Che fine fa l’amante di Mameli non è dunque cosa nota, il fatto che non vi sia traccia di quando e come sia morta lascia presagire che sia riuscita a salvarsi altrimenti sarebbe stata riportata tra le vittime del Risorgimento italiano.

Valerio Rossari

Nato a Novara nel 1989, è il curatore del blog Pallonate in Faccia, ha scritto per Vice Italia e Rivista Undici, e collabora con la rivista digitale Linea Mediana.