La stagione della caccia: trama, cast e come finisce

- Advertisement -

La stagione della caccia – C’era una volta Vigata è un film Rai per la TV. Si tratta della prima trasposizione del romanzo di Andrea Camilleri, pubblicato nel 1992.

Stasera, martedì 30 novembre 2021, Rai 1 trasmette La stagione della caccia – C’era una volta Vigata. Film per la TV con protagonista Francesco Scianna nei panni di Fofò La Matina.

LEGGI: La stagione della caccia dove è stato girato: luoghi e location

La stagione della caccia trama e cast

La stagione della caccia – C’era una volta Vigata, è un film incentrato sulla storia di un farmacista che arriva a Vigata. Il suo nome è Alfonso La Matina, ma tutti lo chiamano Fofò. Poco dopo il suo arrivo iniziano a verificarsi alcune morti improvvise e inspiegabili. La gente del posto, ovviamente, tende ad addossare le colpe al nuovo arrivato. Questi viene definito così come una sorta di killer solitario. La verità è però tutt’altra e il caso si rivela molto complesso.

Ecco il cast de La stagione della caccia – C’era una volta Vigata:

  • Francesco Scianna: Fofò La Matina. Giovane sbarcato a Vigata per aprire una farmacia. DA quel momento si ritrova coinvolto in un caso misterioso dopo una serie di morti inspiegabili in paese.
  • Miriam Dalmazio: ‘Ntontò. Il suo nome è Donna Antonietta Peluso, figlia maggiore e nubile di Filippo Peluso, al centro delle attenzioni di numerosi pretendenti.
  • Tommaso Ragno: Filippo Peluso / Don Totò. È il figlio di Federico. Anni prima ha fatto ricorso alle capacità mediche del padre di Fofò, così da poter avere un erede maschio.
  • Lollo Franco: marchese Federico Peluso. È il vecchio marchese, apparentemente svanito e semiparalizzato.
  • Donatella Finocchiaro: Donna Matilde
  • Ninni Bruschetta: Padre Macaluso
  • Giorgio Marchesi: Emiliano Saint Vincent
  • Alessio Vassallo: Nenè Impiduglia
  • Alice Canzonieri: Serafina
  • Orio Scaduto: Bonocore
  • Gioia Spaziani: Clelia Tumminello
  • Bruno Torrisi: Barone Uccello
  • Michele Ragno: Rico

LEGGI: La concessione del telefono, dove è stato girato

La stagione della caccia

Come finisce La stagione della caccia

Nenè, uomo che si è arricchito in seguito a scommesse disoneste, fa ritorno a Vigata per chiedere la mano di ‘Ntontò, figlia del marchese. Contemporaneamente lo zio della giovane, Don Totò, torna dall’America insieme alla moglie. Questi conosce molto bene il passato oscuro di Nenè e lo paga per allontanarsi. Poco dopo Totò viene ritrovato senza vita in casa insieme a sua moglie e alla servitù. Nenè, intanto, durante il viaggio di ritorno muore di coma diabetico.

Fofò è certo che sia Nenè l’assassino e che abbia sfruttato la belladonna, per poi fuggire. Intanto ‘Ntontò confessa a Padre Macaluso d’essere innamorata di Fofò. L’uomo di chiesa propone al farmacista di sposare la nobildonna.

Mesi dopo le nozze, Fofò incontra un ufficiale di polizia col quale va a caccia. Il giorno dopo gli racconta che era stato proprio lui a uccidere tutti i membri della famiglia Peluso, essendo innamorato di ‘Ntontò fin da bambino. Non poteva però sposarla a causa del parere contrario dei suoi parenti. L’ufficiale, allora, lo arresta e in seguito viene condannato a morire per fucilazione.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI