Sergio Marchionne chi è: come è morto e patrimonio

Sergio Marchionne chi è: come è morto e patrimonio

Nel 2018 moriva Sergio Marchionne, uno dei manager italiani più importanti della storia recente del nostro Paese. Ecco cosa sapere sulla sua vita, i suoi tanti successi e le cause della sua morte.

Che patrimonio ha lasciato Sergio Marchionne alla propria famiglia? Ecco il tesoro accumulato in anni di successi e l’eredità lasciata ai suoi cari.

LEGGI: Manuela Battezzato, chi è la compagna di Sergio Marchionne: eredità

Chi era Sergio Marchionne

Sergio Marchionne può essere definito in tanti modi. Uno di questi è “l’uomo che ha risollevato le sorti della Fiat”. Giunto in azienda quando questa perdeva 200mila euro ogni ora, ha avuto il merito di creare FCA, lasciando al momento della sua morte un gruppo dal valore in Borsa 12 volte superiore a quello iniziale.

Nato a Chieti il 17 giugno 1952, è stato costretto a emigrare insieme ai genitori in Canada, dove viveva una sorella della madre. Ha conseguito due lauree (Filosofia e Legge), così come un master in Business Administration. Si è mosso inizialmente nel mondo del lavoro come commercialista e avvocato, fino a entrare nella Deloitte Touche nel 1983, dove diventerà direttore dello sviluppo industriale.

Tra gli anni ’80 e ’90 si fece le ossa in differenti aziende, mettendo in mostra il proprio talento, ricoprendo anche ruoli dirigenziali. La svolta giunse nel 2022, anno in cui venne chiamato dalla SGS di Ginevra come amministratore delegato. L’azionista di riferimento è la holding della famiglia Agnelli, la Exor. In soli due anni Marchionne risanò la SGS, facendosi notare da Umberto Agnelli, che lo volle nel Consiglio d’Amministrazione della FIAT. Il resto è storia. Nel 2009, nel pieno della crisi economica mondiale, riuscì a mettere le mani su Chrysler, terza casa automobilistica americana. In seguito consentì a FIAT di diventare azionista di riferimento del colosso. Nel 2014 venne poi approvata la fusione.

Nominato Cavaliere del Lavoro, è stato anche Presidente della Ferrari. Aveva intenzione di lasciare il ruolo di CEO di FCA, pur restando Presidente del Cavallino rampante. Era pronto per nuove avventure ma le sue condizioni di salute gli hanno impedito una lunga vita di nuovi successi.

Sergio Marchionne patrimonio

Nel 2017 il mensile Bilanz stimava il patrimonio di Sergio Marchionne intorno ai 500-600 milioni di franchi, ovvero circa 455-545 milioni di euro. Si arriva a questa cifra grazie alle partecipazioni azionarie del compianto top manager in 3 società del gruppo Agnelli-Exor, ovvero FCA, Ferrari e CNH.

Com’è morto Sergio Marchionne

Sergio Marchionne è morto a Zurigo il 25 luglio 2018. Si è tanto parlato delle cause dell’aggravarsi delle sue condizioni post operatorie. C’è chi ha ipotizzato fosse quasi tutta colpa del fumo ma l’ospedale universitario di Zurigo, nel proprio comunicato post mortem, si è limitato sottolineare come l’imprenditore fosse loro paziente da più di un anno. Pare che a decretarne il decesso sia stato un sarcoma di tipo invasivo.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI