mercoledì, Gennaio 19, 2022

Latest Posts

Via col Vento come finisce, significato di domani è un altro giorno

Via col vento è il film romantico tra i più visti della storia del cinema. Ecco come finisce il colossal sull’amore tormentato di Rossella O’Hara

Via col Vento, il film di domani è un altro giorno ha tenuto con il fiato sospeso intere generazioni di appassionato di cinema dal 1936, data d’uscita in America. La trama del colossal , tratta dall’omonimo libro di Margaret Mitchell è interamente incentrata sulla guerra di secessione americana del 1860 che fa da sfondo alla tormentata vita sentimentale della protagonista, Rossella Ohara. La guerra viene vinta dai nordisti ma chi sceglie la bella proprietaria terriera?

LEGGI ANCHE: Via col Vento dove è stato girato: i veri luoghi dove è ambientato il film

Via col Vento come finisce

Rossella O’Hara, che ha 16 anni in Via col Vento, rimane vedova per la seconda volta, ad uccidere il marito Franco dei facinorosi durante un’azione armata in cui rimane ferito anche l’amante di lei, Ashley. A salvare gli autori del delitto dalle truppe nordiste Rhett con l’aiuto di una tenutaria di una casa di piacere. Nonostante si definisca sempre innamorata di Ashley, Rossella per salvare se stessa e la sua famiglia sposa il milionario Rhett Butler. Dal loro matrimonio, fatto di alti e bassi, nasce una bambina Eugenia Vittoria, il cui soprannome è Diletta.

Il dramma arriva quando Rossella caparbia nel voler riconquistare Ashley fa entrare in crisi il matrimonio Rhett, in contemporanea muore l’adorata figlia Diletta per una caduta da cavallo. Dopo il decesso di Melania, Rossella potrebbe tornare con Ashley, ma comprende che ama il marito Rhett. Gli dichiara il suo amore implorandolo di rimanere con lei, ma l’uomo sceglie di andarsene. Rossella si convince che riuscirà ad andare avanti e a riconquistarlo pronunciando la frase cult con cui finisce Via Col Vento “Domani è un altro giorno“.

Via col Vento significato

Il finale del film racchiude anche il significato reale di Via col Vento. La morale di stampo politico del colossal si comprende già all’inizio della pellicola è un attacco feroce alla guerra di secessione, alla mentalità razzista e colonialista nordista. Non a caso il punta di vista con cui è girato il film é apertamente suddista. Una critica alla società dell’epoca ancora attuale, troppo materialista.

Caricando il racconto con la vita sentimentale tormentata di Rossella O’Hara il significato di Via col Vento sul finale prende una piega diversa: in amore e nelle vita non bisogna arrendersi mai, convincersi che nulla è perduto perché “Domani è un altro giorno”.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI

Latest Posts

Don't Miss