Checco Zalone patrimonio: quanto guadagna il regista e attore

- Advertisement -

Checco Zalone è tra i super ospiti del Festival di Sanremo 2022: scopriamo quanto guadagna il regista e a quanto ammonta il suo patrimonio.

Uno degli ospiti più attesi dell’edizione 2022 del Festival di Sanremo è sicuramente Checco Zalone. L’attore e regista pugliese è da anni ormai uno dei grandi protagonisti del cinema italiano, con alle sue spalle film di assoluto successo oltre a vari spettacoli e apparizioni televisive. Vediamo dunque quanto guadagna Checco e a quanto ammonta il suo patrimonio, con le cifre vertiginose dovuto ai suoi grandi successi sul grande schermo.

Ospiti seconda serata Sanremo 2022: arriva il più atteso!

Checco Zalone: il patrimonio

Chiaramente, è difficile stimare con esattezza il patrimonio dell’attore. Checco ha compiuto un’ascesa pazzesca nell’ultimo decennio, precisamente a partire dal 2009, quando ha visto la luce il suo primo film: Cado dalle nubi. La pellicola è stata un successo pazzesco, più volte replicato poi nel corso degli anni. Andando a snocciolare qualche numero, Cado dalle nubi ha incassato ben 14 milioni, un ottimo risultato essendo il primo film dell’artista.

Da lì in poi, la sua crescita è stata vertiginosa. Che bella giornata nel 2011 ha guadagnato 43 milioni di euro, Sole a Catinelle nel 2013 52 e Quo vado, nel 2016, ben 65. L’ultimo film di Checco Zalone, Tolo Tolo, ha incassato “solo” 47 milioni, frenato dal diffondersi della pandemia, essendo uscito nel gennaio 2020.

Insomma, questi numeri esemplificano l’enorme patrimonio dell’attore, che per ogni film ha incassato il 10% delle entrate totali. Stando a quanto circola in rete, dovrebbe aggirarsi intorno ai 15 milioni il patrimonio di Checco Zalone, considerando i guadagni dei film e tutte le attività collaterali, sia legate alle pellicole che all’attività del cantante, e considerando anche le spese che per mantenere un tenore di vita così alto devono comunque essere considerevoli.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI