Papalina Sanremo 2022: cos’è e perché lo dicono

- Advertisement -

Sangiovanni e Amadeus, Michele Bravi ed altri cantanti sono pronti a dirlo sul palco dell’Ariston: Che cosa è la papalina e perché lo dicono

È ormai diventato il tormentone del festival di Sanremo 2022. Il primo cantante a dire papalina sul palco del teatro Ariston è stato Michele Bravi. Poi ci ha pensato, nel corso della seconda serata, il cantante di Farfalle. Sangiovanni nell’orecchio al conduttore Amadeus ha detto di ripetere Fantasanremo e papalina.

Ovviamente c’è un motivo se viene utilizzato questo termine prima o dopo un’esibizione. Agli italiani è salita la curiosità su questa papalina che i cantanti anche sui social continuano a ripetere e sul suo reale significato. Andiamo con ordine, vediamo prima cos’è la papalina e poi il perché lo dicono gli artisti in gara a Sanremo.

LEGGI ANCHE: Perché Gianni Morandi ha urlato Fantasanremo e se lo ripeterà

Cos’è la papalina, significato

La papalina è un pesce o un cappello. La parola ha, infatti, due significati il primo è legato ad una particolare specie ittica, la seconda all’abbigliamento ecclesiastico. Nel dettaglio è il nome volgare del pesce sprattro, molto simile alle alici, così definito perché è pescato nel tratto di mare che bagna le coste delle Marche, un tempo annesse allo Stato Pontificio. Il significato di papalina, dunque, resta legato al mondo ecclesiastico, è il cappello che indossano il pontefice, bianco, e cardinali e vescovi, rosso e porpora. Si distingue dalla mitra per la sua forma è, infatti, un cappello a zuccotto, sferico.

Perché dicono papalina a Sanremo 2022

Allora perché dicono papalina sul palco dell’Ariston a Sanremo 2022? È un bonus del Fantasanremo che vale 50 Baudi. Se non vi siete ancora chiariti le idee andiamo nel dettaglio. Fantasanremo è un gioco molto simile al Fantacalcio. Ogni giocatore che decide di iscriversi al game ha un certo numero di crediti, chiamati Baudi in onore di Pippo. Forma la sua squadra e più i cantanti che sceglie vanno avanti al festival più guadagna punti, ovvero Baudi, che si vanno ad accumulare per la vittoria finale.

Oltre alle performance e ai voti della giuria, a far aumentare il bottino per vincere il gioco ci sono dei bonus particolari. Uno di questi è dire papalina sul palco dell’Ariston, prima o dopo un’esibizione. Papalina vale 50 Baudi, ovvero 50 crediti. Un altro bonus del Fantasanremo sono Zia Mara, come ha detto Aka7even che vale 10 Baudi, Dirige l’orchestra Vessicchio che vale 25 Baudi e un’artista con abito monocromo che vale 10 punti. C’è un motivo che spiega perché è stato scelto proprio il termine papalina come bonus del Fantasanremo. Si usa questo termine perché si rifà Al Bar Corva da papalina nelle Marche, a Porto Sant’Elpidio, dove è nato questo gioco.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI