Rkomi chi sono i genitori: una difficile infanzia

Danilo Budite
19/02/2022

Rkomi chi sono i genitori: una difficile infanzia

Andiamo alla scoperta di qualche dettaglio sul passato di Rkomi: chi sono i genitori del rapper milanese e come ha trascorso la sua infanzia.

È un momento d’oro per Rkomi, che nel 2021 ha pubblicato l’album Taxi Driver, che ha ottenuto un successo incredibile, e ha appena concluso la sua esperienza al Festival di Sanremo, dove è stato in corsa col brano Insuperabile, che nonostante un piazzamento non eccezionale ha ottenuto un grande successo di ascolti. Andiamo alla scoperta di qualche dettaglio in più però sul passato del rapper, in particolare sui loro genitori e sull’infanzia che ha vissuto.

ELISA TRACKLIST RITORNO AL FUTURO / BACK TO THE FUTURE: IL DOPPIO ALBUM DELLA CANTANTE

Rkomi, chi sono i genitori

A margine della sua esperienza al Teatro Ariston di Sanremo, Rkomi ha anche parlato della sua infanzia, non molto facile a causa dell’assenza del padre. Il cantante infatti non ha mai conosciuto suo padre e questa mancanza gli ha causato delle difficoltà, nonostante sua madre sia stata una figura sempre molto presente nella sua vita. Tante difficoltà però per la donna, per cui Mirko ha solo parole al miele. Una donna forte, che ha dovuto dividersi tra il lavoro e il ruolo di madre per cercare di non far mancare mai nulla ai suoi figli.

Altre figure molto importanti dell’infanzia di Rkomi sono state il fratello, più grande di 9 anni e che ha quindi ricoperto il ruolo paterno per il rapper, e la nonna, con cui il cantante è cresciuto durante la sua infanzia e l’adolescenza. Tante difficoltà quindi nella vita di Rkomi, che prima del successo ha veramente fatto fatica a “riempire il frigo”, cercando di portare a casa la giornata svolgendo diversi lavori. Poi è arrivata la svolta, grazie alla musica, e finalmente è arrivato il riscatto sia per Rkomi che per la sua famiglia, che nonostante le difficoltà ha sempre cercato di sostenerlo.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI