Amici 21 guanti di sfida serale seconda puntata 26 marzo e motivazioni

- Advertisement -

Amici 2022 seconda puntata 26 marzo: tutti i guanti di sfida ufficializzati dalla produzione durante il daily e le motivazioni dei professori

Anche nella seconda puntata di Amici 2022 i giudici Stefano de Martino, Stash ed il principe Emanuele Filiberto di Savoia dovranno valutare le esibizioni degli allievi della scuola. Come ormai da tradizione, ci sarà spazio anche per i guanti di sfida che ogni professore può proporre per sfidare il concorrente di un’altra squadra. Uno strumento importante da parte dei prof per costruire una strategia vincente e vincere le manche previste. Scopriamo i guanti di sfida previsti per la seconda puntata del serale di Amici 21 ufficializzati dalla produzione, quindi no spoiler.

LEGGI ANCHE: Amici Serale 2022 scaletta prima puntata in ordine di esibizione

Amici 2022, i guanti di sfida della seconda puntata del serale

È stato tra i guanti di sfida più discussi sui social e potrebbe finalmente spazzare via ogni critica su Serena. Il maestro Todaro ha deciso di proporre un guanto di sfida tra Serena e Carola che dovranno preparare la coreografia originale di “Single ladies” di Beyoncè. La maestra Celentano sostiene che Serena con il suo fisico non possa fare la ballerina. Secondo Todaro non è così, il mondo della danza è molto vario e ci sono tante tipologie di ballerine. Le qualità e il fisico di Serena si sposano meglio con questa prova. Anna Pettinelli propone invece il guanto di sfida tra Albe e Alex. Per la professoressa Albe ha già mostrato il suo lato scanzonato e divertente, mentre Alex non è mai stato generoso in quanto risate. La canzone proposta è Abbronzantissima di Brusco.

La maestra Celentano ha deciso di proporre un guanto di sfida che vedra Michele vs Dario o Christian. La prof ritiene Michele un ballerino completo e preparato e propone una coreografia che richiede molto controllo e buona base classica, un modo per cercare la totalità del talento. Spera che Dario non stravolga lo spirito originale della coreografia e che mostri la sua personalità. Per Christian invece spera che impari qualche passo in più di danza che non sia hip hop. La coreografia è sulla canzone Gold degli Spandau Ballet. Il secondo guanto di sfida di Alessandra Celentano è una sfida a quattro: Leonardo e Michele vs Nunzio e Christian.

La coreografia è composta da due stili diversi: neoclassico e latino. Per quanto riguarda Nunzio, secondo la prof, la coreografia può essere quella originale. Christian invece richiede un adattamento per fargliela eseguire perché in grado solo di ballare hip hop. La preparazione di Christian, secondo la Celentano, è scarsissima e quindi è giusto che la giuria ne tenga conto. Nunzio deve essere all’altezza della coreografia e deve essere maturo perché quando balla sembra sempre un bimbo. Dovrà essere virile e non dare la sensazione di essere morso da una tarantola, perché la sua danza sembra isterica. La coreografia è basata su “Flamenco” di Timmy Trumpet e Jetfire.

Aisha e Albe sono i protagonisti del guanto di sfida lanciato dalla prof Cuccarini sulla canzone “Diavolo in me” di Zucchero. Per la professoressa Cuccarini, Albe potrebbe fare ancora meglio in termini di groove e personalità scenica. Per questo propone un guanto di sfida senza aiuto dell’autotune. Si tratta di una canzone che può mettere in risalto le qualità di entrambi. Raimondo Todaro invece ha proposto un guanto di sfida tra Nunzio e Leonardo, accompagnati per l’occasione rispettivamente da Serena e Carola. La coreografia sarà incentrata sulla samba con due ballerine che non hanno mai fatto questo stile. Per Todaro, Nunzio ha un talento superiore, spavalderia e presenza scenica maggiore a Leonardo e picchi di cambi di velocità superiori. Si tratta proprio della concezione di ballerino che ha in testa.

La maestra Peparini lancia un guanto di sfida tra Dario e Michele che mette alla prova la loro versatilità e per dimostrare che Michele non ha questa caratteristiche come invece sostiene la Celentano. Secondo Veronica Peparini non bisogna fermarsi al classico e al neoclassico. Michele è preparato tecnicamente ma non versatile mentre Dario spazia in più stili e con grande efficacia. La coreografia proposta è su un medley composto da Sorry, L’Essenziale e Cry Me a River.

Dopo aver lanciato un guanto di sfida sulla versatilità rifiutato da Anna Pettinelli, Rudy Zerbi ha deciso di lanciare nuovamente una sfida tra Luigi e Crytical inserendo questa volta una ballad come richiesto dalla Pettinelli. Questo guanto di sfida è concentrato tutto su ballad di oggi e moderne. Le canzoni sono La genesi del tuo colore, Concedimi e Destri. Infine Cuccarini e Todaro propongono di continuare un viaggio nei generi per omaggiare la gloriosa storia dei telefilm di tutti i tempi e sfidano Celentano e Rudy Zerbi. Ognuno può portare in scena i titoli che preferisce.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI