Chi è Roberta Bruzzone: dove lavora, cosa ha studiato

Danilo Budite
13/04/2022

Chi è Roberta Bruzzone: dove lavora, cosa ha studiato

Roberta Bruzzone, scopriamo chi è la nota criminologa: tutti i dettagli del suo lavoro e dove ha studiato.

Tra i protagonisti della puntata di Oggi è un altro giorno che andrà in onda mercoledì 13 aprile c’è la nota criminologa Roberta Bruzzone. La donna sarà ospite del salotto di Serena Bortone insieme alla Rockriders Band, gruppo musicale messo su insieme al marito Massimo Marino: scopriamo tutto su di lei e sul suo lavoro.

LEGGI ANCHE: ROBERTA BRUZZONE DA CANTANTE A CRIMINOLOGA: CHI È LA ROCKRIDERS BAND

Chi è Roberta Bruzzone

Nata nel 1973 a Finale Ligure, Roberta Bruzzone è la più famosa criminologa italiana. Laureata a Torino in Psicologia Clinica, è diventata psicologa forense e ha ottenuto una certa notorietà grazie al ruolo di consulente della difesa di Michele Misseri nell’ambito delle indagini sul delitto di Avetrana in cui perse la vita la giovane Sarah Scazzi. La fama ottenuta nel suo ruolo, con il coinvolgimento anche in altri famosi casi di cronaca nera come la strage di Erba, l’ha portata anche a diventare un famoso personaggio televisivo.

La Bruzzone è infatti protagonista come ospite di diversi programmi televisivi e inoltre ha condotto e scritto i programmi La scena del crimine, in onda su Teleroma 56, e Donne mortali, che è stata trasmessa da Real Time. La criminologa inoltre ha anche avuto diversi incarichi come docente universitaria e ha scritto diversi libri, sempre legati alla propria professione.

Per ciò che riguarda la sfera privata, la Bruzzone è stata sposata dal 2011 al 2015 con Massimiliano Cristiano e dopo la separazione i due ex coniugi sono rimasti in ottimi rapporti. Poi, la donna ha ritrovato l’amore col funzionario della Polizia di Stato Massimo Mariuni, con cui si è sposata nel 2017 con un romantico matrimonio in spiaggia. La criminologa non ha mai avuto figli, né col primo marito né con quello attuale.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI