Heartstopper recensione: trama, cast e perchè vederla

- Advertisement -

Heartstopper è una serie TV Netflix che promette d’essere una delle più viste della piattaforma streaming. Un titolo basato sulla graphic novel di Alice Oseman.

Ecco perché dovreste guardare Heartstopper, che promette di pareggiare o superare il successo della serie a fumetti, che sa raccontare dolcemente il complesso periodo dell’adolescenza e la scoperta della sessualità.

LEGGI ANCHE: Zac Efron oggi che fine ha fatto l’attore: lo riconosci? FOTO

Heartstopper trama e cast

Charlie (Joe Locke) e Nick (Kit Connor) sono due giovani ragazzi che frequentano la stessa scuola ma non si sono mai conosciuti. Di colpo si ritrovano l’uno di fianco all’altro. Diventano immediatamente amici, rendendosi conto che c’è qualcosa di più. Charlie si innamora perdutamente di Nick, anche se è certo di non avere la minima chance con lui.

Del tutto ignaro del fatto che anche Nick scopre di provare dei forti sentimenti per lui. I due si ritrovano a vivere molti momenti, giorno dopo giorno, costruendo qualcosa di molto importante, più grande di quanto potessero immaginare. Una storia, la loro, che li vede crescere e confrontarsi con temi come l’amicizia, l’amore e la lealtà, fronteggiando le fasi cruciali e complesse dell’adolescenza.

Il cast è arricchito da Sebastian Croft, che interpreta Ben Hope, mentre per il ruolo di Elle Argent è stata scelta Yasmin Finney. Corinna Brown presta il volto per Tara Jones, mentre William Gao è Tao Xu. A completare il cast sono Kizzy Edgell (Darcy Olsson), Cormac Hyde-Corrin (Harry Greene), Tobie Donovan (Isaac), Rhea Norwood (Imogen) e Jenny Walser (Victoria “Tori” Spring).

Heartstopper perché guardarla

Se da un lato è importante sottolineare il fatto che Heartstopper sia una serie TV LGBTQIA+, considerando la lotta portata avanti per una giusta rappresentanza, dall’altro vi è un rischio da evitare. Si tratta dell’auto ghettizzazione, ovvero del pericolo di pubblicizzare certi tioli per un determinato gruppo di spettatori. Ciò che questa serie TV Netflix ha da offrire è universale e se occorre individuare un pubblico di riferimento, non è quello queer (non solo), bensì quello pre e adolescenziale. È a loro che questa storia parla principalmente.

Charlie e Nick sono in una fase della loro vita in cui nulla è più importante che scoprire se stessi. I sentimenti che i due provano sono così forti da travolgerli, che si tratti di romanticismo o altro. Nick si è sempre considerato eterosessuale ma il rapporto con il suo nuovo amico inizia a generare dei dubbi in lui. Potrebbe essere gay, bisessuale o forse provare qualcosa di speciale unicamente per Charlie. La sessualità non dovrebbe avere etichette e viverla in maniera libera è il grido di battaglia di questa generazione.

I protagonisti di Heartstopper si ritrovano in un percorso di crescita e accettazione personale, specchio delle sfide che gli spettatori coetanei devono fronteggiare nel mondo reale. Se è vero che l’occhio della telecamera indugia su loro due ripetutamente, attraverso i loro occhi scopriamo un interessante stuolo di personaggi secondari davvero intriganti.

Non si tratta di una serie che brilla per originalità o complessi intrecci. Non è questo il suo obiettivo. Ci si concentra sul come determinati temi vengono raccontati. Il tutto sfruttando ogni chance per trasferire su schermo lo stile che ha reso la graphic novel tanto amata. Heartstopper sa intrigare senza strafare. È una serie TV che fa della semplicità la propria arma migliore, in attesa di evoluzioni intriganti e più complesse (leggermente) nelle stagioni che verranno, basate sui restanti volumi a fumetti (ad oggi quattro in libreria).

Heartstopper dove vedere

Heartstopper è destinata a diventare una serie TV amatissima e molto seguita su Netflix. Si tratta infatti di uno dei titoli più attesi della piattaforma streaming, che a prodotto l’adattamento dei fumetti di Alice Oseman e dunque proporrà la serie in esclusiva.

L’unico modo per vedere Heartstopper è quello di accedere al proprio profilo Netflix. Ricordiamo come l’app della piattaforma sia disponibile ovunque. Si potranno seguire gli episodi della prima stagione, così come di tanti altri titoli, su smartphone, tablet, computer, console e Smart TV.

Heartstopper trailer

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI