Avvocato di difesa – The Lincoln Lawyer finale: come finisce la serie TV

- Advertisement -

Avvocato di difesa è una serie Netflix in streaming dal 13 maggio. Adattamento del romanzo La lista di Michael Connelly, ecco come finisce.

Se non avete mai letto i romanzi di Michael Connelly, avrete di certo sentito parlare di The Lincoln Lawyer grazie al film omonimo con Matthew McConaughey. Il personaggio è lo stesso, ovvero Mickey Haller ma Avvocato di difesa è l’adattamento del secondo romanzo della serie, La lista. Il libro è uscito nel 2008 negli Stati Uniti e nel 2011 in Italia. Conosciamo dunque il finale della storia, al netto di alcune eventuali differente. Ecco come finisce la nuova serie TV Netflix.

Avvocato di difesa trailer

Avvocato di difesa come finisce

Basandosi sulle informazioni ricevute da Bosch, Haller sospetta che Vincent sia riuscito a corrompere qualcuno per piazzare un membro della giuria di sua scelta. Qualcuno che lo aiuti a ottenere l’assoluzione di Walter Elliott. Inizia a indagar e scopre che uno dei giurati ha rubato l’identità di un’altra persona. Fa in modo questa informazione giunga ai giudici del caso Elliott, il che porta all’interruzione del processo.

Elliott confessa all’avvocato d’aver di fatto ucciso Mitzi e il suo amante, il che mette in crisi il legale. Questi riceve una chiamata dalla polizia per aiutare un ex cliente. Quando però arriva sul posto viene aggredito e spinto in un precipizio. Bosch e i suoi lo stavano osservando e riescono ad arrivare in tempo per salvarlo. Si scopre che l’aggressore non è altri che il giurato con l’identità fasulla.

Haller scopre che vi è un anziano giudice dietro questo tentativo di corruzione. Si confronta con lei con le prove accumulate, portandola all’arresto da parte dell’FBI. Scopre che anche anche Walter Elliott e la sua segretaria sono stati uccisi e pensa possa esserci il giudice dietro tutto questo. La verità è che a farsi giustizia privata è stata la famiglia dell’amante di Mitzi, prima di far ritorno in Germania.