Cosa vuol dire Pulp Fiction: significato del film

- Advertisement -

Pulp Fiction è il film manifesto del cinema di Quentin Tarantino. Una pellicola che tutti dovrebbero aver visto almeno una volta nella vita, appassionati di cinema o meno. Vi siete mai chiesti, però, cosa voglia dire il titolo?

Qual è il significato del titolo Pulp Fiction? Perché Quentin Tarantino ha scelto proprio queste due parole per racchiudere il senso di quella che è probabilmente la sua pellicola più iconica?

LEGGI: Pulp Fiction come finisce e spiegazione del film

Pulp Fiction significato titolo

Per comprendere a cosa faccia riferimento Quentin Tarantino con questo titolo occorre analizzare le due parole che lo compongono. Fiction sta semplicemente per opera di fantasia. Non è di certo complicato da comprendere. Differente, invece, il discorso per Pulp, la cui analisi ci apre un mondo.

Volendo riassumere brevemente il concetto, si può parlare di un genere, letterario prima che cinematografico, caratterizzato principalmente da vicende dal contenuto molto forte, spesso difficili da digerire. Una macro categoria che nella maggior parte dei casi strizza l’occhio ai generi horror e poliziesco.

Si commette spesso l’errore di ritenere che questo genere sia contemporaneo, tutt’altro. È nato negli Stati Uniti nei primi anni venti. Una narrazione che appartiene dunque al secolo scorso. Nel tempo questo tipo di vicende trovarono il proprio pubblico appassionato, al punto da spingere alla nascita di riviste dedicate, le cosiddette Pulp magazine. Dieci anni, circa, per affermarsi e poi l’esplosione negli anni trenta.

LEGGI: Gli Aristogatti significato: cosa insegna il cartone

Si può dire che in Italia non fossimo ancora pronti. Vi erano dei lettori ma per vedere la letteratura nostrana adattarsi al genere si è dovuto attendere gli anni ’90. Tutto ciò grazie alla spinta di opere come Pulp Fiction. Quella di Quentin Tarantino è una visione moderna del genere e, a dire il vero, totalmente personale. Il regista ha offerto al mondo un esempio soggettivo, risultato fonte d’ispirazione per tantissimi dopo di lui.

Il suo impatto è stato enorme, al punto che oggi tarantiniano e pulp risultano sinonimi, almeno in ambito filmico. Ecco alcuni registi da apprezzare se si è amanti del genere:

  • Takashi Miike
  • Gregg Araki
  • Robert Rodriguez

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI