Io sono leggenda, differenze tra film e libro

- Advertisement -

Io sono leggenda è un film del 2007 con protagonista Will Smith. La sua sceneggiatura non è originale, poggiandosi infatti sul romanzo omonimo di Richard Matheson. Tante le differenze tra i due racconti ed è bene chiarirlo, questo articolo contiene Spoiler. Se non avete letto il romanzo o visto il film è meglio smettere di leggere.

Il film Io sono leggenda rispetta il romanzo di Richard Matheson o lo stravolge? I cambiamenti sono tanti o minimi? Scopriamo insieme quali sono le differenze tra le due versioni.

LEGGI: Io sono leggenda: come si chiama il cane, razza e che fine fa

Io sono leggenda, trama film

Robert Neville è un brillante virologo che si ritrova a essere l’unico sopravvissuto di New York a un virus devastante. Intorno a sé un deserto urbano, popolato di notte dagli infetti geneticamente modificati, a caccia di carne umana.

L’uomo studia una cura e sopporta il peso d’essere completamente solo, eccezion fatta per il suo cane. Ha visto morire sua moglie e sua figlia e trascorre le notti nel terrore che quelle creature possano scovarlo e ucciderlo. Il vaccino al quale sta lavorando non sembra dare risultati e ben presto dovrà fare i conti con la nuova popolazione.

LEGGI: Io sono leggenda, dove è stato girato: le location da scoprire

Io sono leggenda, trama libro

La storia è ambientata in una cittadina americana, deserta di giorno ma popolata da vampiri di notte. Ecco cos’è diventata l’umanità dopo la diffusione di un batterio. La storia si svolge in un arco di tre anni, nel corso dei quali scopriamo tutti i punti deboli delle creature, che soffrono l’aglio e muoiono per un paletto nel cuore.

Robert Neville è l’unico sopravvissuto e ben presto inizierà a studiare queste creature che un tempo erano esseri umani. Si renderà conto di come si stiano evolvendo. E se lui non fosse l’eroe di questa storia ma il villain?

Io sono leggenda, film e libro: le differenze

Apprezzabile l’idea di prendere il soggetto di fondo del romanzo, per poi realizzare qualcosa di ben differente in fase di scrittura della sceneggiatura. Si è infatti preferito non confrontarsi affatto, o quasi, con il capolavoro di Richard Matheson. Ecco alcune delle principali differenze:

Nel film Robert Neville è un virologo che dispone di tutti i mezzi per cercare una cura. Nel libro si tratta invece di una persona comune, che prova a studiare qualche testo per capire cosa sia accaduto nel mondo

Il film è ambientato a New York mentre il libro vede l’azione svolgersi in una città di provincia. Una differenza sostanziale, dal momento che parte dell’incubo psicologico è basato sul terrore di incontrare i propri ex amici e vicini ormai trasformati in creature della notte

I mostri del film non vantano una propria organizzazione. Si intravede solo qualche soggetto leggermente più consapevole degli altri. Nel libro invece si assiste alla creazione di una società, con gerarchia ben precisa, tribunali, organizzazione e, per la maggior parte, intelligenza

La principale differenza è proprio la mancata analisi della società dei vampiri. È infatti questo sviluppo che dà senso al titolo e al romanzo in sé. Robert Neville è leggenda perché non vi sono altri umani come lui. Tutto ciò che resta sono vampiri. È il loro mondo e il nemico da abbattere è lui, che si ostina a uccidere i membri di questa nuova società. Nel film, invece, Robert diventa leggenda perché difende il vaccino sviluppato e lo fa giungere alla vicina colonia umana.