Federica Pellegrini il racconto del parto: dove è nata la figlia

Claudio Cafarelli
03/01/2024

Federica Pellegrini il racconto del parto: dove è nata la figlia

È nata la figlia di Federica Pellegrini di nome Matilde. La nuotatrice ha partorito a 35 anni all’ospedale Sacro Cuore Don Calabria Negrar

Compiuti 35 anni Federica Pellegrini ha dato alla luce la sua prima figlia concepita con il marito Matteo Giunta, suo ex allenatore. Il parto della nuotatrice era previsto per il 29 dicembre ma la meringhetta, come l’avevano soprannominata i genitori per non rivelare ai fan come avevano deciso di chiamarla, è arrivata qualche giorno dopo. La figlia di Federica Pellegrini di nome Matilde è nata il 3 gennaio alle 6.51 ed è così del segno del Capricorno. Quello che tutti i followers di Kikka Fede si chiedono è che tipo di parto ha avuto se cesareo, naturale e se è riuscita a realizzare il suo grande sogno: dare alla luce la sua piccola portata in grembo per nove mesi in acqua. In realtà c’è un po’ di apprensione attorno alla puerpera perché, la stessa nuotatrice in un post condiviso su Instagram assieme a suo marito Matteo Giunta, li ha voluto avvertire che il travaglio è durato ben due giorni. Inoltre, la meringhetta di papà e mamma, che adesso può essere finalmente chiamata Matilde, è nata in maniera “complicata”. Questo fa pensare che il parto di Federica Pellegrini, inizialmente immaginato in acqua, non sia stato poi realmente effettuato in questa modalità.

Dove è nata la figlia di Federica Pellegrini

Infatti si legge nelle FAQ sul sito dell’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar in provincia di Verona dove ha partorito Kikka Fede a chiare lettere un passaggio importante per tutte le donne che come la vip si apprestano a dare la luce il loro figlio che sia il primo o secondo, terzo ecc ecc. Il parto in acqua è possibile solo se la vasca è libera in quel momento (ma immaginiamo che non sia questo il caso della campionessa olimpionica) o è escluso per motivi clinici. Tra le ipotesi che si susseguono riguardo se è riuscita a mettere in pratica ciò che desiderava c’è anche quella negativa che vede, a causa di un travaglio di due giorni, la nascita della figlia Matilde con un parto cesareo per Federica Pellegrini. Capita di frequente infatti soprattutto quando si tratta del primo nato che possa essere più difficile la parte finale di espulsione del feto. A volte riesce a sbloccarsi con induzione grazie all’ossitocina mentre in altri è necessario intervenire chirurgicamente. È inutile a dirsi che con il sopraggiungere di complicazioni durante il travaglio, il parto in acqua non viene effettuato per evitare problemi alla mamma e al/alla neonato/a. L’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar (Verona) pratica da oltre dieci anni questa metodologia e non a caso Federica Pellegrini ha scelto questa struttura per far nascere la piccola Matilde. L’arrivo della prima figlia era stato annunciato lo scorso luglio con un post su Instagram che ha fatto il giro del mondo. All’epoca la ex nuotatrice aveva risposto alla perdita del record mondiale sui 200 metri stile libero congratulandosi con la rivale O’ Callaghan promettendo però che sua figlia riuscirà a batterla. Un modo insolito per annunciare a tutti la gravidanza ma che aveva colto nel segno perché irriverente e nel suo stile da grande combattente.

Copyright Image: ABContents