Io sono Babbo Natale, come finisce l’ultimo film di Gigi Proietti

- Advertisement -

Io sono Babbo Natale è un film del 2021, l’ultimo nel quale vedremo la verve comica del grandissimo Gigi Proietti, scomparso il 2 novembre 2020.

Come finisce Io sono Babbo Natale? La divertente commedia con Gigi Proietti e Marco Giallini segna l’addio doloroso del grande artista romano.

LEGGI: Braven – Il coraggioso come finisce il film con Jason Momoa

Io sono Babbo Natale trama e cast

Ettore è un ex galeotto che ha avuto una vita turbolenta. Ha scontato 5 anni per rapina. Nel corso della detenzione non ha mai fatto il nome dei complici. Ha alle spalle una storia d’amore finita male. Ma soprattutto ha una figlia che non ha mai conosciuto. In libertà non ha idea di cosa fare per campare se non tornare a rubare. Si ritrova così sulla porta di Nicola, che aggredisce per svaligiargli la casa. Ben presto si renderà conto, però, che si tratta di Babbo Natale e, tra un tentativo di usare i suoi poteri per loschi affari e uno sfoggio di buon cuore, sarà al centro dell’avventura più incredibile di tutte.

LEGGI: L’uomo del treno come finisce e spiegazione scena finale

Ecco il cast di Io sono Babbo Natale:

  • Marco Giallini: Ettore Magni
  • Gigi Proietti: Nicola Natalizi
  • Barbara Ronchi: Laura
  • Antonio Gerardi: Mauro
  • Natalia Magni: infermiera Triage
  • Daniele Pecci: Luciano
  • Giorgia Salari: Stefania
  • Simone Colombari: Walter
  • Alice Adamu: Alice
  • Lorenzo Gioielli: Direttore del carcere
  • Fabrizio Giannini: Pablo
  • Massimo Vanni: Nanni
  • Gianni Franco: Padre di Luciano
  • Lucia Batassa: Madre di Luciano
  • Stefano Scandaletti: Ortopedico

Come finisce Io sono Babbo Natale

Ettore continua con le rapine, derubando anche la casa dei propri vecchi complici. La figlia del capo però lo ha visto e svela tutto al padre. La banda entra così in casa di Nicola per riprendersi la refurtiva. Ettore salva il magazzino, diventando invisibile grazie al cappello natalizio. Messi i ladri nel sacco, li scarica davanti al commissariato.

Nicola, deluso, gli rivela due segreti. Non stava male ma sperava che tutto ciò potesse aiutarlo a cambiare. A ciò si aggiunge il mistero dei doni mancati durante l’infanzia. I suoi genitori si appropriavano dei regali di Babbo Natale per rivenderli, trasformandolo in un ladro come loro, arrabbiato col mondo. Gli elfi, inoltre, hanno restituito il malloppo. Ettore rimette a posto il magazzino e trova la lettera di Alice. Lei non chiede giocattoli ma solo poter trascorrere il Natale con sua madre e il padre adottivo Luciano.

Ettore riesce coi suoi metodi ad accontentare la bambina, riscoprendo i buoni sentimenti che gli consentono di realizzare il suo sogno di bimbo: diventare Babbo Natale. Nicola sapeva di questo suo desiderio e lo rivela nel finale, mostrandogli la letterina che gli aveva scritto anni fa. Ha atteso così a lungo per farlo diventare il suo successore. Nicola si ritira così in Portogallo ed Ettore indossa legittimamente il costume, pronto per le consegne.

LEGGI: Marisa Laurito | carriera | età | figli | il ricordo di Gigi Proietti

Morte Gigi Proietti

Il 2 novembre 2020 è morto Gigi Proietti. Tutt’Italia ha pianto l’artista romano, scomparso nel giorno del suo 80esimo compleanno in seguito a un arresto cardiaco. Ricoverato in clinica dal 17 ottobre dopo l’aggravarsi delle proprie condizioni di salute. Il tutto legato a una grave cardiopatia.

Lutto cittadino per lui nel giorno delle esequie, trasmesse su Rai 1. Il corteo funebre si è protratto dal Campidoglio fino al globe Theatre, suo regalo alla città di Roma in Villa Borghese. È lì che è avvenuta la cerimonia laica in sua memoria.

Il 10 novembre il corpo è stato cremato presso il Cimitero Flaminio e le ceneri consegnati alla famiglia. L’artista riposerà in una cappella da edificare nel Cimitero Monumentale del Verano di Roma.

La Signora delle camelie

Innumerevoli i suoi personaggi, film, spettacoli teatrale. C’è chi lo ricorderà sempre per le sue barzellette, con tempi comici e interpretazione unici. Altri porteranno dentro gli spettacoli visti a teatro, magari proprio al Globe Theatre.

C’è però chi sul web non fa che guardare e riguardare un video reso immortale dal suo genio. In un film decisamente poco memorabile come Un’estate al mare, lui spicca come un maestro, qual era. Reinventa una scena de La signora delle camelie, romanzo di Alexandre Dumas.

Testo totalmente stravolto e quarta parete abbattuta. Impossibile non guardarlo in loop ancora e ancora, come in tanti fanno da anni ormai. Ecco il video, per chi volesse farsi una risata per l’ennesima volta e chi invece non conosceva questa perla.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI