007 – Bersaglio mobile, come finisce il film con Roger Moore

- Advertisement -

007 – Bersaglio mobile è il film d’addio di Roger Moore al personaggio di James Bond. Uscito al cinema nel 1985, segna la fine dell’esperienza dell’attore più longevo nella parte del celebre franchise.

Come finisce 007 – Bersaglio mobile? Ecco come si conclude l’ultima avventura di Roger Moore nei panni di James Bond, fianco a fianco con Tanya Roberts e Grace Jones.

LEGGI: Cosa vuol dire Grinch e che animale è

007 Bersaglio mobile trama e cast

James Bond ha l’incarico di scoprire la produzione di microchip sofisticati, simili a quelli realizzati nella Silicon Valley. Anche i servizi segreti russi sono interessati all’affare. 007 vola a Parigi, dove trova le prove necessarie nella vita di Max Zorin, un industriale di origini russe.

Il suo collega viene però ucciso da May Day, spietata collaboratrice di Zorin, che per poco non fa fuori anche Bond. In realtà Zorin è un agente del KGB, ora deciso a tradire i russi e vendere loro un progetto spettacolare. L’obiettivo è provocare un movimento tellurico nella Silicon Valley, così da distruggere tutte le installazioni tecnologiche.

LEGGI: 5 è il numero perfetto, finale e dove è stato girato il film con Toni Servillo

Ecco il cast di 007 Bersaglio mobile:

  • Roger Moore: James Bond
  • Christopher Walken: Max Zorin
  • Tanya Roberts: Stacey Sutton
  • Grace Jones: May Day
  • Patrick Macnee: Godfrey Tibbett
  • Patrick Bauchau: Scarpine
  • David Yip: Chuck Lee
  • Fiona Fullerton: Pola Ivanova
  • Desmond Llewelyn: Q
  • Robert Brown: M
  • Walter Gotell: Anatol Gogol
  • Lois Maxwell: Miss Moneypenny

LEGGI: Gomorra 5, anticipazioni puntata 9 e 10: faccia a faccia tra Genny e Ciro

007 Bersaglio mobile come finisce

Zorin riesce a rapire Stacey dopo aver fatto scendere il suo dirigibile al livello del suolo. James Bond si aggrappa a una delle corde di ancoraggio e prende il volo con loro. Zorin prova a farlo precipitare nel vuoto ma 007 riesce a far impigliare le corde nel Golden Gate.

Ha inizio una dura lotta tra i due uomini, con Stacey che mette fuori gioco il Dottor Carl Mortner. Lo scontro avviene sulla cima del ponte, dal quale alla fine Zorin precipita, morendo nella baia di San Francisco. Mortner si riprende e prova a lanciare della dinamite per uccidere 007, che però taglia una corda e gli fa perdere equilibrio. Avviene così un’esplosione che fa saltare il dirigibile in aria. Un lieto fine per Bond, che può “rilassarsi” con Stacey, ignorando del tutto il generale Gogol.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI