10 giorni con Babbo Natale: come finisce

- Advertisement -

10 giorni con Babbo Natale è una commedia del 2020 scritta e diretta da Alessandro Genovesi. Uno dei film da rivedere o recuperare durante le festività, in famiglia o con gli amici.

Dopo 10 giorni senza mamma ecco il sequel 10 giorni con Babbo Natale, ancora con Fabio De Luigi e Valentina Lodovini. Ecco come finisce questa divertente avventura natalizia.

LEGGI: 10 giorni con Babbo Natale, dove è stato girato

10 giorni con Babbo Natale trama e cast

La vita famigliare di Carlo e Giulia è molto caotica. Lei è totalmente presa dal lavoro e lui si sente trascurato, totalmente preso dai figli. Lei riceve un’offerta di lavoro molto interessante e dovrà sostenere un colloquio a Stoccolma, dove dovrebbe trasferirsi nel caso tutto andasse per il verso giusto. Non sarebbe a casa per Natale, dunque.

Lui decide così di organizzare un viaggio in famiglia in camper. Una vera e propria avventura. Superato il confine con l’Austria, si ritroveranno a far salire a bordo un uomo convinto d’essere Babbo Natale. Questi deve raggiungere casa in tempo per la consegna dei regali ma sembra un po’ confuso.

LEGGI: Yellowstone 4 chi muore? Trama episodio 1 e 2

Ecco il cast di 10 giorni con Babbo Natale:

  • Fabio De Luigi: Carlo
  • Valentina Lodovini: Giulia
  • Diego Abatantuono: Babbo Natale
  • Angelica Elli: Camilla
  • Matteo Castellucci: Tito
  • Bianca Usai: Bianca
  • Niccolo Tredese: Matteo
  • Nana Funabiki: Merlin

10 giorni con Babbo Natale come finisce

Il viaggio che Carlo e Giulia compiono insieme alla propria famiglia, prende una piega del tutto inaspettata quando si ritrovano a dare una mano a un uomo che ritiene d’essere Babbo Natale. Dopo aver sbagliato strada, Carlo si vede spuntare dal nulla questo signore vestito di rosso, investendolo. Vedendolo spaesato e totalmente solo in mezzo al nulla, la famiglia decide di aiutarlo. Loro sono diretti in Svezia e lui deve raggiungere la Lapponia, dove si trova casa sua e il suo deposito di giocattoli.

Soltanto i bambini iniziano a credere un po’ alle sue storie ma Carlo e Giulia lo reputano un anziano confuso e delirante. Nonostante questo, non gli negano soccorso. Tutto però va per il verso sbagliato e il nervosismo nel camper aumenta. Lei deve raggiungere in tempo il luogo del colloquio e ce l’ha con suo marito per l’idea del viaggio in gruppo.

Lui d’altro canto, si è ritrovato ad apprendere la notizia che lei si sarebbe trasferita in Svezia da un giorno all’altro. Quando le cose sembrano non poter andare peggio, ecco che il camper si ferma in mezzo al nulla. Non possono proseguire ma alla porta bussa qualcuno. Si tratta insospettabilmente di un elfo.

LEGGI: Quando finisce Gomorra 5 e cosa succederà

Questi li conduce nella dimora di Babbo Natale. Il viandante non mentiva affatto. Gli elfi hanno inoltre riparato il camper, dando loro la possibilità di rimettersi in viaggio. L’uomo era andato in Svezia per la letterina di Tito, che fa leggere a Giulia: “Caro Babbo Natale, i miei genitori si odiano e presto non staranno più insieme. Non è che potresti far qualcosa? Bloccare il tempo, fargli il lavaggio del cervello e costringerli ad amarsi?”.

Un colpo al cuore per i due genitori, che capiscono di dover sempre mettere la famiglia al primo posto. Questo viaggio ha avuto un impatto enorme su tutti loro. Giulia decide di non accettare il lavoro. Chiede a Carlo di tornare a casa.

Siamo su Google News: tutte le news sullo spettacolo CLICCA QUI